....................

 

Durata: 9.26 min. (135 mb)

E continuiamo ad inventarci cortometraggi sul momento. E' stato fatto tutto in una domenica pomeriggio, quando Vincenzo Cervoni, della Happymeal production, mi chiese di andare a casa sua con Paolo Angeletti, per girare un corto, del quale non si sapeva nulla! Ecco così che durante il viaggio in macchina, da Roma a Sabaudia, io e Angeletti abbiamo pensato una misera storia da girare. E tutto è stato girato nella casa teatro delle riprese di "Forbidden mansion", dello stesso Cervone, uno dei corti indipendenti migliori che io abbia visto. E così abbiamo girato in questa casa abbandonata, tra detriti e feci umane... Già perchè la casa è anche ritrovo e covo di alcuni stranieri di incognita nazionalità. Io personalmente credo che in quel momento qualcuno era in casa, in effetti, anche perchè, oltre una porta accostata, credo di aver veduto gente dormire!!! Incredibile la reazione di Angeletti a questa notizia: voleva assolutamente andarsene, scosso da profondi terrori di assalti all'arma bianca da parte dei "residenti"... Ma io e Cervone, da bravi incoscienti, siamo rimasti sulle nostre decisioni, e con Giuseppe di Chiara, abbiamo iniziato le riprese di questo corto. Che devo dire, è venuto meglio di quanto credevo. La cosa che non capisco è il continuo effetto strobo che si ha durante la visione... Bene, vorrà dire che il corto è stato girato in "Strobo-Vision" per rendere l'atmosfera più arcana e innaturale... Ci si inventa di tutto per giustificare gli errori...

Il film l'ho girato con una telecamera migliore della mia, ma non ne sò il motivo, vista la mia proverbiale ignoranza per le qualità tecniche del mezzo... La telecamera ed il sangue utilizzati erano di prorpietà di Vincenzo, e per questo il film è una co-produzione tra la Gore production e la Happymeal production.

Comunque abbiamo avuto il piacere di passare una domenica divertendoci, il che non è da sottovalutare, e sinceramente spero che ce ne siano di altre.