....................

Durata: 28.50 min. (287 mb)

Un corto che mi piace in tutte le sue parti. Devo dire che sono migliorato parecchio dagli inizi: le inquadrature sono buone, la recitazione va bene e gli effetti migliorano, sempre restando nel casalingo. Ho girato il film in digitale e si vede...

I due corti che compongono il film sono nati dai titoli! Uno scambio di battute tra amici: dai, giriamo un bel film... Aculei! Continuiamo con... Catene!

Appunto, era una battuta... Poi ho cominciato a pensare intorno a queste due parole. Che storie potrebbero raccontare dei film con questi titoli? Piano piano le idee si sono fatte strada, ed alla fine i due film sono stati realizzati: brevi, concisi, essenziali, senza pretese, e proprio per questo, forse, sono venuti bene.

Sono violenti, sanguinosi. E i trucchi sono fatti con semplicità, ma funzionano, dalla coltellata nel naso di Serena, ai chiodi, gli "aculei", che trafiggono Valentino; al cuore strappato di Andrea...

Con questo film ho iniziato la tradizione di montare in diretta. Giro il film in sequenza, senza stacchi, cancellando subito le scene sbagliate. Certo, prima di girare si prova più volte, ma c'è un enorme risparmio di tempo in fase di montaggio, che diventa solo un aggiungere musica alle scene.

Un piccolo film strano, con le sue perversioni, e con i suoi personaggi che da narratori diventano protagonisti e vittime.

Carino, simpatico ed a suo modo allegro...