....................

Durata: 25,19 min. (457 mb)

Si potrebbe quasi dire che questo sia il seguito di "Mosaico", anche se può essere visto come film a sé. Le uniche cose che lo collegano al corto precedente sono un'immagine di Vanessa, una delle vittime di "Mosaico", e il maniaco che uccide per creare arte, che in teoria potrebbe essere lo stesso assassino dell'altro corto.

Continua con questo film la collaborazione con Chiara Pavoni, che compare anche nella parte dell'acida critica d'arte, e buone anche le prove recitative di Guido e Marianna, che con tanta pazienza si son lasciati guidare, spero bene, da me. Anche Monica funziona bene, nella parte della ragazza che cerca di fuggire all'inizio. Parte che doveva essere di mia cugina Paola, ma che per vari motivi non ha poi potuto partecipare al corto. C'è però una scena girata con Paola che parla al telefono con l'assassino, una scena che mi piace molto, ma che non ho potuto inserire nel corto finito. Però mi è venuta un'idea per quella scena. Nota negativa del film è che ci recito anche io! Confermo il fatto che odio sentire la mia voce in video, tanto che alla fine mi sono doppiato cambiando leggermente il tono così da rendere la voce più sopportabile, almeno al mio orecchio.

In realtà penso che questo sia un corto strano, ci sono praticamente due storie che si intrecciano: quella del pazzo che uccide e quella del ragazzo che vuole pitturare ma non ci riesce (ma anche lui ha evidenti segni di pazzia), quindi sembra come se il corto cambiasse strada ad un certo punto. Boh, è venuto così... Ci sono delle cose che mi piacciono molto, dal punto di vista delle inquadrature: la scena dell'ascensore, l'inquadratura da dentro la borsa chiusa, e soprattutto la scena iniziale, con la lunga carrellata raso terra della telecamera che corre nella casa. Per il resto ci sono effetti divertenti, e molti meno errori tecnici, almeno spero. Certo, ancora devo migliorare, ma piano piano si va avanti. In finale l'ultima parola spetta a voi.