....................

Durata: 7.06min. (72,2 mb)

E nell'attesa di terminare le riprese di "Anubi" ecco pronto "Autopsia". Questo corto rientara nella serie dei film veloci, girati in poco tempo, dalla trama semplice, quasi un episodio.

"Autopsia" potrebbe essere la mia versione dei film sugli zombi, in quanto il protagonista, che non vediamo mai, a parte alcuni dettagli (molta parte del film è ripreso in soggettiva del personaggio), cerca letteralmente dentro di sè la motivazione dell'epidemia di zombi che è dilagata nel mondo. Ma la sua ricerca è vana, e si riduce solo ad un gioco autolesionista, portato avanti anche con un certo piacere. La nota curiosa di questo film è stata la sua genesi. Una mattina, era di domenica, mi sono svegliato e mi è venuta in mente una domanda: e se un uomo si fa da solo un'autopsia? Ero li, a letto, ed in pochi istanti il corto ha preso corpo nella mia mente.

Non c'è dubbio che ci sia anche una lieve vena umoristica, dalla musica, che accompagna il corto (il "Valzer" della "Bella addormentata" di Tchaikovsky), al finale, con l'amico del protagonista, interpretato molto bene da Fabio Traietti, che consiglia cosa fare.

In poche parole un corto semplice, carino e lineare, senza tante pretese, girato con l'unico scopo di passare un pomeriggio in allegria. Simpatico.